ACQUAVITE DI SORBO DELL’UCCELLATORE 

I NOSTRI DISTILLATI

Materia Prima: Sorbo dell’Uccellatore diraspato, pigiato ed aggiunto di acqua, un frutto molto asciutto.
Imbottigliamento: dopo sei mesi circa dalla distillazione, dopo aver diluito il prodotto con acqua di fonte a 46° e successiva filtrazione a 0 / -2 gradi di temperatura.
Fermentazione: avviene in serbatoi inox con controllo di pH, acidità e temperatura e aver aggiunto lieviti selezionati per accelerare la fermentazione.
Il tempo necessario per trasformare lo zucchero in alcool è di 3/4 giorni.
Temperatura di servizio: 12°-14° circa
Gradazione alcolica: 46%
Tipo di bottiglia: bordolese bianca nel formato da 0,5.
Confezione: astucci a base quadrata in cartoni da 6 bottiglie formato da 0.5.
Note particolari:questo distillato fa parte della tradizione austriaca tirolese ed ancora oggi è in uso fra i cacciatori l’abitudine di brindare con il sorbo alla fine della battuta al cervo.

Note di degustazione

Acquavite di colore bianco cristallino. Il profumo è molto intenso, ricorda la mandorla dolce e il marzapane. Caratterizzata da note di tartufo che la rendono intrigante. Ha un sapore pieno ed armonico, con una giusta corrispondenza tra gusto e profumo.

Distillazione

Appena esaurita la fermentazione, per la distillazione si utilizza il proprio alambicco discontinuo a bagnomaria, di nuovissima concezione alla cui progettazione hanno collaborato i titolari stessi. Alla fine del processo di distillazione si ottiene un’acquavite ad alto grado (70° – 73°), la quale viene posta in appositi serbatoi di inox in attesa delle successive lavorazioni.
La resa media in alcool si aggira intorno al 3% che corrisponde a 50 – 60 grammi di zucchero per Kg di frutta.

COME SI FA LA GRAPPA?

I nostri distillati

SCOPRI L’INTERA COLLEZIONE

Acquavite di Lamponi

ALLA SCOPERTA DEI NOSTRI PRODOTTI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Inserendo la tua mail e clickando iscriviti, accetti le nostre Privacy Policy.